prenota un appuntamento

Come rendere sicuro un letto a castello?

Leggi di più
In Come scegliere e arredare la camera da letto

Il letto a castello rappresenta uno degli arredi più utilizzati per le camerette dei bambini, l’importante è renderlo altamente sicuro e adatto ai più piccoli.


Come rendere sicuro un letto a castello? Per i bambini, dormire in un letto a castello è sinonimo di avventura e gioco, e per gli adulti una soluzione perfetta per risparmiare spazio in contesti limitati. Il letto a castello, infatti, viene progettato per consentire di avere due letti occupando lo spazio di uno. Tuttavia, affinché i tuoi figli siano al sicuro mentre salgono, scendono e mentre dormono, è necessario seguire alcune regole fondamentali.

 

Ti potrebbe interessare: “Camera da letto: i colori migliori per conciliare il sonno

 

I vantaggi di scegliere un letto a castello

L’obiettivo di ogni genitore è trasformare la stanza dei propri figli un luogo perfetto dove divertirsi, giocare, studiare e riposare. Per questo occorre scegliere una cameretta con letti a castello sicura e condivisibile con fratelli e sorelle, lasciando libero dello spazio prezioso da sfruttare, magari inserendo una cassettiera o una scrivania per due, o adibendolo ad area-gioco, rendendo la camera ancora più accogliente e luminosa. Ancora più funzionali, poi, i letti a castello che integrano cassetti porta-oggetti, ante o un cassetto estraibile che nasconde un terzo letto per gli ospiti.
Il vantaggio maggiore, quindi, è sicuramente lo spazio, dal quale ricavare più posti letto, sia per più bambini, sia magari per ricevere ospiti, o nel caso si decidesse di mettere in affitto l’intera camera. Ma si tratta anche di una soluzione d’arredo dal grande valore estetico, molto amata dai bambini, in quanto ha il potere di trasformare la stanza in uno spazio giocoso e avventuroso. Insomma, una soluzione pratica, efficiente ed elegante allo stesso tempo, che può essere completamente personalizzata per creare un ambiente capace di accogliere nel miglior modo possibile.

Come rendere sicuro un letto a castello?

Protezioni per il letto a castello

Come anticipato in precedenza, occorre prestare massima attenzione alla sicurezza del letto a castello. Deve infatti essere solido e ben strutturato, dotato di protezioni idonee a proteggere sia in alto che in basso, rispettando tutte le altre caratteristiche di sicurezza. In generale, poi, è consigliabile far dormire in alto un bambino di almeno sei anni, poiché in grado di scendere autonomamente dalla scaletta; inoltre, i letti a castello sono sconsigliati a chi soffre di insonnia o epilessia, in questi casi è preferibile predisporre una cameretta con letto a terra.
Possiamo affermare che un letto a castello ben protetto deve essere caratterizzato da:

  • una protezione solida e resistente: non deve né staccarsi né rompersi e che sia abbastanza forte da un eventuale uso scorretto, come l’appoggio a pieno peso o arrampicamenti;
  • una protezione fissata saldamente: tutte le protezioni devono essere avvitate adeguatamente, in modo che i bambini non possano rimuoverle facilmente;
  • una sponda con un’altezza idonea: quindi non troppo bassa, considerata troppo pericolosa in caso il bambino si sporga e cada accidentalmente;
  • un parapetto più lungo possibile: per garantire ancora più sicurezza;

Entrando più nello specifico, le protezioni dei letti, chiamate anche dispositivi anticaduta, devono superare l’altezza del materasso di almeno 16 cm; l’unico spazio libero da lasciare è solo quello che permette la salita e la discesa, quindi in corrispondenza a dove viene collocata la scaletta. Anche la scelta della giusta rete a doghe e del materasso è fondamentale, in modo da consentire ai bambini di dormire comodamente, senza alcun problema alla schiena.

Come rendere sicuro un letto a castello?

Rendere pratico un letto a castello

Oltre a quelle viste finora, ci sono altre importanti raccomandazioni per rendere il letto a castello oltre che sicuro e affidabile, anche il più comodo possibile. Vediamo una serie di preziosi suggerimenti:

  • evitare la scala da pioli: ritenuta poco sicura e scomoda per chiunque debba salire al letto superiore – tra le alternative troviamo la pedana di salita;
  • evitare la salita ai piedi del letto: per questo è necessaria la ribalta della parte superiore, un meccanismo utile ad agevolare il rifacimento del letto;
  • inserire una protezione reclinabile: in grado di migliorare la praticità del castello, purché sia molto sicura e solida, con un meccanismo che difficilmente possa essere attivato dai bambini;
  • optare per il letto di sotto estraibile: nel caso il letto sia indipendente – in questo caso si potrà estrarlo per riassettarlo e anche per pulire meglio, ottenendo anche una maggior igiene della cameretta;
  • evitare castelli da una piazza e mezza: in caso contrario, sarebbe davvero difficile e faticoso riassettare il letto.

Come rendere sicuro un letto a castello?

Camerette con letto a castello Behome

Behome ti propone camerette per bambini con letti a castello completamente personalizzabili, dalle colorazioni delle ante alle finiture, dalla componibilità dei moduli (altezza, larghezza o profondità modificabili) fino alla scelta di diverse dimensioni disponibili di cassetti e ante con differenti sistemi di apertura (battente, scorrevole, cassetto).
Potrai infatti sbizzarrirti a creare la cameretta perfetta, fatta su misura per te, scegliendo le misure, i colori, i materiali e gli accessori che più ti piacciono. Inoltre, i nostri consulenti realizzeranno per te un progetto in 3D dove vedrai già realizzata la cameretta a casa tua.
 
Scopri online le camerette per bambini con letti a castello Dodo, Dodo Up, Merida, Merida In, Holly, Snake e Bunny, ma anche tutte le altre camerette senza letti a castello e con tantissime soluzioni personalizzabili, ad esempio la camera Dora, Dora Green, Logan, e molte altre. Tutte le nostre camere per ragazzi sono visionabili anche presso i nostri store, dove troverai anche personale dedicato in grado di rispondere a tutte le tue domande. In alternativa, ricorda che il nostro servizio clienti è sempre a disposizione per rispondere alle tue richieste.

 

Leggi anche: “Materassi per bambini: come e quali scegliere

Condividi su: